La depressione post-partum

Anche nelle migliori situazioni familiari e sociali, un momento di straordinaria gioia come la nascita di un bambino può essere accompagnato da difficoltà psicologiche significative per la donna, soprattutto in occasione della prima gravidanza.


La depressione post partum

Dopo mesi di attesa, progetti, proiezioni sul "come sarà" essere mamma, ci si trova a dover affrontare concretamente, giorno dopo giorno, il drastico cambiamento di abitudini di vita, di tempi e di incombenze imposto dalla presenza del neonato e a dover ripensare se stesse in funzione del nuovo ruolo che si è assunto.

Il tutto, facendo i conti con i postumi psicofisici del parto e lo stravolgimento ormonale che lo accompagna, con i fastidi del puerperio, con le aspettative (proprie e altrui) rispetto alla doppia veste di donna e di mamma e con il disagio legato al temporaneo ridimensionamento delle relazioni sociali e dell'attività professionale.

Sentirsi scoraggiate e inadeguate ad affrontare la situazione è del tutto normale, così come lo è provare una profonda tristezza e ritrovarsi a piangere spesso, senza motivo, nei momenti e nelle circostanze più disparate. Si tratta del "baby blues": un fenomeno molto comune nei giorni che seguono il ritorno a casa con il bambino e che nella stragrande maggioranza dei casi si risolve spontaneamente nell'arco di una o due settimane.


A volte, tuttavia, il problema è più complesso. Il "baby blues" può anche non verificarsi, permettendo alla mamma di reagire molto bene al primo periodo di convivenza con il bambino, mentre si instaura progressivamente una vera e propria depressione clinica, che si rende evidente dopo alcune settimane o mesi dal parto. In questo caso, si parla di "depressione post partum": una condizione che in Italia, secondo le stime più recenti, interessa circa 15 neo-mamme ogni cento.

A rischiare maggiormente di andare incontro alla depressione post partum sono le donne con una storia di episodi depressivi (o stati ansiosi) prima della gravidanza o comunque predisposte a cali del tono dell'umore, chi ha avuto una gravidanza problematica, indesiderata o gemellare, chi ha vissuto un parto traumatico, le neo-mamme poco supportate dal partner o dalla famiglia e chi vive in situazioni socioeconomiche precarie, soprattutto se peggiorate dall'arrivo del bambino (per esempio, a causa della perdita del lavoro).


L'informazione sulle possibili conseguenze fisiche e psicologiche della gravidanza gioca un ruolo chiave nella prevenzione della depressione post partum (Vedi scheda Accorgimenti per il benessere della mamma) e della possibilità di riconoscerla (Vedi scheda I sintomi della depressione post partum) e affrontarla tempestivamente (Vedi scheda Come affrontare la depressione post partum), tutelando mamma e bambino. Una mamma depressa non trattata diventa, infatti, sempre meno in grado di accudire il neonato e di stabilire quel legame fisico e affettivo indispensabile per una crescita ottimale del bambino nei primi mesi di vita.


La donna non deve essere lasciata sola ad affrontare il proprio disagio. Sia perché la depressione post partum non riguarda soltanto la neo-mamma, ma l'intero nucleo familiare (che, d'altro canto, risente inevitabilmente degli effetti pratici e psicologici della depressione materna). Sia perché anche il papà deve essere aiutato a capire le difficoltà proprie e della compagna e a reagire in modo positivo alla nascita del bambino. Per questa ragione è importante che anche l'uomo sia informato sulle caratteristiche della depressione post partum e partecipi attivamente alla terapia (vedi scheda Come affrontare la depressione post partum).

In tutti i casi in cui si teme di essere interessate da depressione post partum è essenziale segnalare subito il problema al proprio medico di fiducia e, quindi, se necessario a uno specialista esperto della malattia per ottenere un supporto ottimale fin dall'esordio (vedi scheda Quando, come e dove cercare aiuto)




Edra LSWR
LOGIN
LOGIN
Credits Note legali Privacy Gestione Cookie Medikey |   © EDRA S.p.A. 2017 - P.iva 08056040960