- L'elaborazione del lutto -

Fattori di rischio per il lutto patologico

Chiunque può sperimentare un disturbo da lutto complicato persistente dopo la perdita di una persona cara, soprattutto se la perdita è avvenuta in modo improvviso e imprevedibile e se ha interessato una persona giovane cui si era molto legati (in particolare, un figlio). Tuttavia, la probabilità di veder perdurare la sofferenza e lo stato di prostrazione legati al lutto sono maggiori nelle persone che già soffrono di un disturbo psichiatrico o che sono predisposte a soffrirne, poiché qualunque trauma significativo agisce da fattore scatenante/precipitante. Tra i principali elementi che aumentano il rischio di sperimentare un lutto patologico vanno ricordati:


Fattori di rischio per il lutto patologico
  • Morte improvvisa o violenta (incidente stradale o sul lavoro, aggressione, suicidio ecc.);
  • Morte di un figlio;
  • Perdita di una persona molto vicina o da cui si era parzialmente dipendenti;
  • Assenza di relazioni affettive solide o di una rete di supporto sociale;
  • Storia di depressione o di altri disturbi psichiatrici;
  • Esperienze traumatiche, abbandono o abusi nell'infanzia;
  • Scarsa resilienza (capacità di reagire positivamente alle situazioni difficili/stressanti) e/o adattabilità ai cambiamenti;
  • Presenza di stress significativi di varia natura (difficoltà economiche, relazioni familiari difficili, malattie ecc.).

 

Vedi anche la terapia del lutto patologico