- L'elaborazione del lutto -

I sintomi cui prestare attenzione

I sintomi cui prestare attenzione

Nei primi mesi dopo la perdita di una persona cara, le sensazioni che si provano nel caso di un lutto "fisiologico" sono del tutto sovrapponibili a quelle del lutto complicato persistente. A differenziare le due forme è essenzialmente l'andamento della severità dei sintomi, che migliorano nel primo caso e perdurano/peggiorano nel secondo. Gli aspetti cui si deve prestare attenzione, se persistenti, sono in particolare:

  • Dolore profondo e disperazione associati al pensiero della persona cara venuta meno;
  • Pensiero costante della persona deceduta e perdita di interesse in gran parte degli altri aspetti della vita;
  • Ricordo continuo dei momenti trascorsi con la persona cara o, al contrario, tentativo di evitare ogni oggetto, frase, situazione che possa ricordarla;
  • Difficoltà ad accettare la morte come fatto naturale;
  • Apatia e distacco da cose e persone;
  • Profonda amarezza e rabbia legate alla perdita;
  • Perdita di senso, sensazione che la vita sia priva di scopo;
  • Agitazione, irritabilità;
  • Perdita di interesse e fiducia negli altri;
  • Incapacità di trarre piacere dalle situazioni e di ripensare ai momenti vissuti con la persona cara in una luce positiva.

 

Scopri anche le possibili complicanze legate all'elaborazione del lutto