- Come affrontare lo stalking -

Le vittime di stalking possono trovare aiuto

Se si sospetta o se si ritiene di essere vittima di stalking ci si può rivolgere al numero di pubblica utilità nazionale 1552, istituito presso il Dipartimento per le Pari Opportunità per fornire informazioni, ascolto e supporto alle donne vittima di violenza o a rischio. Il numero 1552 è gratuito e attivo su tutto il territorio nazionale e può essere chiamato 24 ore su 24, ogni giorno dell'anno, sia da telefono fisso sia da cellulare.

Le operatrici sono in grado di rispondere alle richieste in italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo, fornendo informazioni iniziali di base alle donne vittima di violenza o stalking, consigli su come comportarsi e indicazioni sui servizi sociosanitari territoriali più vicini e appropriati ai quali rivolgersi per ricevere un aiuto in linea con le proprie esigenze.

In caso si ravvisi un pericolo imminente da parte dello stalker o siano già stati compiuti atti lesivi nei confronti della vittima o di beni di sua proprietà ci si può rivolgere direttamente ai servizi d'emergenza (113 e 112) o recarsi personalmente presso il Comando dei Carabinieri o il posto di Polizia più vicini per denunciare i fatti e chiedere interventi appropriati.

Un altro importante punto di riferimento nazionale per tutte le persone (donne, anziani, adolescenti ecc.) che abbiano subìto violenza fisica, psicologica, economica, sessuale, mobbing o stalking è il Telefono Rosa (www.telefonorosa.it). Per contattare gli operatori e ricevere informazioni, consigli e supporto è sufficiente chiamare il numero 06.37518282, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, oppure inviare un'e-mail all'indirizzo: telefonorosa@alice.it.

Fonte: Dipartimento per le Pari Opportunità (http://www.pariopportunita.gov.it/index.php/numeri-di-pubblica-utilita-sezione/117-numero-verde-1522-antiviolenza-donna)