- Enciclopedia -

Introduzione al disturbo depressivo persistente

Descritto tra i disturbi depressivi, il disturbo depressivo persistente rappresenta una forma più cronica di depressione: la diagnosi può essere posta quando il disturbo dell'umore continua per almeno 2 anni negli adulti o 1 anno bambini.

Questa diagnosi, nuova nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali quinta edizione (DSM-5), include depressione maggiore cronica e distimia precedentemente descritte nel DSM-IV.


Circa 6% degli adulti ne è affetto, le donne sono colpite circa due volte in più rispetto agli uomini. Sebbene possa iniziare a qualsiasi età, l'esordio tardivo non è comune, la comparsa graduale e precoce conduce alcuni pazienti a considerare il loro abituale umore basso come normale.

Approfondisci il disturbo depressivo persistente:

 

 

 



    LOGIN
    LOGIN