- Scale di valutazione -

Check-List Differentiating Pseudodementia from Dementia

Proposta nel 1979, è una scala basata sull'osservazione clinica dei malati e che, richiedendo una formazione neuropsichiatrica, deve essere applicata esclusivamente dal medico. È composta da 22 elementi che esplorano ampiamente diversi aspetti: gli antecedenti, l'esordio, l'evoluzione, la sintomatologia riferita e il comportamento osservato. La valutazione finale è tale da differenziare gli stati di pseudodemenza dalla demenza propriamente detta, pertanto offre la possibilità di effettuare una diagnosi corretta che è fondamentale per stabilire il percorso terapeutico più idoneo al reale stato di salute del malato.